Frame del 2015

Frame del 2015

giovedì 9 febbraio 2012

Il mondo è un ingranaggio fatto di persone, l'arte le può unire

Misteri alla Jules Verne, disegni e invenzioni dal tratto leonardesco (tra cui un automa-scrittore), frammenti di sogno e di realtà. Questi sono solo alcuni degli ingredienti di "Hugo Cabret", un film attualmente in proiezione nelle sale di tutto il mondo, candidato agli Oscar (con ben 11 nomination), tratto dal libro "The invention of Hugo Cabret" di Brian Selznick. La produzione è di Johnny Depp, la regia del Maestro Martin Scorsese. Oltre a far parte della Storia del Cinema, Scorsese ne è anche un grande studioso. Tant'è che in questo suo lavoro ha reso omaggio a quel tipo di cinema primordiale inteso come "fabbrica di sogni", che esiste ancora oggi, raccontandolo con tecniche contemporanee. Così il film diviene una lezione fuori dagli schemi su un personaggio geniale nato e vissuto a Parigi - dove è ambientata la storia - tra la fine dell'Ottocento e i primi decenni del Novecento: Georges Mèliés, autore di numerose pellicole realizzate con ingegno - in particolare è noto il suo visionario e modernissimo "Viaggio sulla luna" - inventore, attore, disegnatore, scenografo, costumista, mago, dotato di una maestria e un'immaginazione fuori dal comune.
Ieri è stato pubblicato un breve video che mostra alcuni "dietro le quinte" e espedienti utilizzati nella realizzazione del film, caratterizzato da un'estrema cura per i dettagli della fotografia e con effetti di postproduzione molto realistici e suggestivi.
E' emozionante perchè tratta non solo di cinema, ma di letteratura e di arte a 360°, con contaminazioni tra scienza e immaginazione, ed ha una funzione educativa non indifferente. Ognuno e ogni cosa ha la sua funzione, quella di questo film è ricordare il passato per camminare con più consapevolezza verso il futuro. Ricordando sempre che se è vero, come dice Hugo, che il mondo è un ingranaggio fatto di persone, l'arte ha il potere di unirle.
(Visto ieri al Cinema Adriano, Roma.)
(Immagine di un disegno di Leonardo da Vinci sovrapposta ad un fotogramma del film © Chiara Ferrara 2012.)