Frame del 2015

Frame del 2015

WORDS ABOUT ME Dicono di me

     
"... l'opera di Alba Kia ... ammalia per la sua sublime ed elegante resa estetica, ma anche per l'ipnotico effetto a cui induce: il pensare ..." 
ALBAKIA'S WORK FASCINATES FOR ITS SUBLIME AND ELEGANT AESTHETIC, AND ALSO FOR ITS HYPNOTIC EFFECT: "TO THINK"
(Sabrina Zorzan, testo sulla mostra "Frammenti di un discorso amoroso", 2013, VR_media lab)


"... in ogni sua opera racconta una storia che ciascun osservatore può leggere a modo suo"
IN THIS WORKS SHE TELLS A STORY WITH MULTIPLE INTERPRETATIONS  
(Diletta Dan e Noemi Ruberti, testo critico per il catalogo "Carpe Artem. Cogli l'arte in tutte le sue forme", 2013) 

 
   




"L’artista sarda stupisce per il modo velato e onirico con il quale sopprime ogni peso e necessità statica, creando un plot nebuloso, elastico e senza resistenze, al cospetto del quale lo spettatore si trasforma in natante in costante apnea nell’asciutto dell’aria, del mare, della terra e dell’umano, con le sue gioie, dolori e passioni, transitanti in rotte di color purpureo a comunicare ultime, sconfinanti e fuggevoli ebbrezze." 
THE SARDINIAN ARTIST IMPRESSES WITH A VEILED WAY AND DREAM WITH WHICH SUPPRESSES EVERY WEIGHT AND THE NEED STATIC, SHE CREATES A NEBULOUSE PLOT, ELASTIC AND WITHOUT RESISTENCE, BEFORE THE VIEWER BECOMES A VESSEL AT CONSTANT APNEA IN THE DRY OF THE AIR , OF THE SEA, OF THE EARTH AND EVERYTHING HUMAN, WITH ITS JOYS, SORROWS AND PASSIONS, TRANSITING IN PURPLE
ROUTES TO COMMUNICATE THE PAST, OVERDRAFTS AND FLEETING ECSTASY. 
(Giuseppe Varone, testo del 2012)




"Un trampolino di lancio importante per Chiara Ferrara, le cui origini sono state più volte sottolineate nel corso della serata, che ha portato alla giuria e al pubblico una visione insolita della miniera, figlia di una generazione che ha udito più volte i racconti dei nonni e li ha fatti propri fino a farli diventare arte."
AN IMPORTANT STEPPING STONE FOR CHIARA, WHOSE ORIGINS HAVE BEEN REPEATEDLY MANY TIME IN THE EVENING, THAT LED TO THE JURY AND THE PUBLIC AN UNUSUAL VIEW OF THE MINE, SHE IS DAUGHTER OF A GENERATION THAT HAS HEARD MANY TIMES THE STORIES OF THEIR GRANDPARENTS AND SHE MAKE ART WITH THESE.
(Francesca Figus, 2012)

… La sua ricerca estetica intima e personale affronta gli aspetti più reconditi della vita e coniuga in un sorprendente connubio pittura e interazione, rivolgendosi ad uno spettatore sensibile e attento. Enigmatici e penetranti i suoi lavori sono realizzati con tecniche diverse e su supporti più disparati in una quasi totale monocromia fautrice di un’intensa leggerezza. Delicata ma profonda, l’opera di Chiara Ferrara riflette e fa riflettere trascinandoci in suggestivi scorci ed enigmatici sguardi…
ALBAKIA'S AESTHETIC RESEARCH IS INTIMATE AND PERSONAL, IT ANALYZES THE INNERMOST ASPECTS OF LIFE, IT COMBINES PAINTING AND INTERACTION, 
FOR A SENSITIVE AUDIENCE.
HER WORKS ARE ENIGMATIC AND PENETRATING, THESE ARE MADE WITH DIFFERENT TECHNIQUES AND ON VARIOUS SUPPORTS, AND THEIR LIGHT IS ALMOST MONOCHROME.
CHIARA FERRARA'S WORKS REFLECT AND DOES REFLECT
(tratto da un testo critico di Maddalena Rinaldi, per il secondo evento "ModulART@HOME", ottobre 2011)